fbpx

Pignoramento immobiliare: cos’è e cosa fare

Pignoramento immobiliare: cos’è e cosa fare

Temi di subire un pignoramento o hai già ricevuto il preavviso di esecuzione immobiliare?
Probabilmente ti senti in agitazione e non sai bene cosa fare. In questi casi è importante rivolgersi ad un professionista che possa guidarti correttamente in ogni tuo passo, in modo da risolvere al meglio la questione.

Difficilmente prima ti sei dovuto interessare a simili questioni, e per questo molti termini ti sono oscuri. Iniziamo a descrivere esattamente cos’è un pignoramento immobiliare.

Cos’è il pignoramento immobiliare

“Il pignoramento immobiliare è una procedura formale attraverso cui si tenta di soddisfare il creditore, espropriando forzatamente un bene immobile di proprietà del debitore” . Sottolineiamo il “si tenta” perché si incorre nel rischio per cui, anche una volta la casa sia stata espropriata, la copertura del debito risulti insufficiente.

Il primo avviso di avvio della procedura si ha alla ricezione dell’atto di precetto, con cui il Giudice esorta il ricevente a saldare eventuali rate in sospeso o il debito assunto.

Per saperne di più => Ho ricevuto l’atto di precetto. Cosa devo fare?

Se non si provvede al pagamento, l’atto di precetto diviene esecutivo, per cui l’immobile verrà pignorato e confiscato, per essere successivamente venduto all’asta. Il ricavato della vendita dovrebbe consentire ai creditori di recuperare il credito e all’espropriato di saldare il debito. Purtroppo non sempre è così.

Per saperne di più => Perchè dopo l’asta risulto ancora debitore?

I tempi del pignoramento

La prima domanda da porsi è: quanto tempo ho? Sicuramente è bene mettersi in moto il prima possibile per risolvere con serenità il tuo problema, ma al contempo è utile conoscere quali sono i termini della procedura.

Prima di arrivare a questo passo sappi che puoi evitare la procedura attraverso la Conversione del Pignoramento.

Contattaci  per sapere come fare

Altrimenti, l’espropriazione immobiliare viene avviata entro 90 giorni dalla notifica dell’atto di precetto, preceduta da 10 giorni in cui è impossibile l’azione esecutiva, mentre dal 91° giorno decade l’atto. Se doveste ricevere successivamente a questo periodo il pignoramento, lo stesso sarebbe da considerarsi illegittimo.

Quindi, a 10 giorni dalla ricezione dal decreto, ma entro 90 giorni dallo stesso, vi verrà notificato un atto di precetto in cui devono essere indicati in maniera univoca i beni in oggetto.
Tale atto dovrà essere trascritto nei Registri Immobiliari, poi depositati in Tribunale dal creditore entro 15 giorni. A partire da questo momento ha ufficialmente inizio la procedura di pignoramento.

Contattaci per saperne di più